Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Telelavoro e Smart Working nel pubblico impiego

Telelavoro e Smart Working nel pubblico impiego
Redazione

Presentazione

I contenuti di uno specifico articolo della nuova legge delega per il riordino degli enti pubblici (art. 14 – L. 124/2015), da poco approvata dal Parlamento e che danno nuovo impulso per una più ampia diffusione del telelavoro e delle altre forme di flessibilità negli enti pubblici, sono alla base dell’idea di collaborazione tra il CUG – Comitato Unico di Garanzia della Corte dei Conti e Associazione CADIT (Coordinamento Autonomo dei dipendenti pubblici per il telelavoro e la mobilità sostenibile, ente culturale no profit di recente costituzione) per realizzare un primo convegno nazionale di alto profilo, sui temi dell’innovazione del mondo del lavoro pubblico in chiave di maggiore sostenibilità ed economicità.

Il convegno si terrà il giorno 2 dicembre 2015 presso la sede della Corte dei Conti in Roma e ai lavori parteciperanno politici, esperti , ricercatori, docenti e funzionari pubblici che per diversi ruoli e competenze, hanno a che fare con i temi in questione.

Si vuole realizzare un primo momento di confronto approfondito sui temi legati ai nuovi orientamenti che si vogliono dare all’insieme degli strumenti di riorganizzazione della Pubblica Amministrazione, evidenziando problematicità ma soprattutto vantaggi che un’attuazione ad ampio raggio e masse critiche adeguate dei nuovi dettati legislativi, può dare all’intero sistema-Paese sia in termini di economicità, efficienza, riflessi positivi sulla vita personale e salute dei lavoratori e, non ultimo, per il miglioramento dello stato dell’ambiente.

I lavori della giornata sono organizzati con una serie di interventi programmati e relazioni tecniche nella mattinata e una tavola rotonda nel primo pomeriggio, dove verranno approfonditi alcuni argomenti attraverso un dibattito aperto.

Leggi il programma del convegno in PDF

Commenta

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo Blog rispettando i criteri della nostra Netiquette.