Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Start Up – la fase di semina

Start Up – la fase di semina
Vito Donato Grippa

A distanza di qualche mese, intendo ritornare sull’argomento del mio primo post “Start Up: idea e business plan non bastano” con lo scopo di invitarvi a riflettere sulle attività su cui un neo imprenditore, ovvero una start up, si deve focalizzare subito dopo la costituzione della nuova azienda. Sia che si tratti di una’azienda di servizi sia che si tratti di un’azienda che propone sul mercato prodotti, la principale attività che dovrà affrontare il neo imprenditore, a valle della creazione dell’azienda, è quella della semina ovvero far conoscere l’azienda agli attori coinvolti: potenziali clienti ma non solo. Chi sono secondo voi gli altri attori da coinvolgere nel processo di semina?

Al di la degli attori da coinvolgere, considerando che il tema del blog è l’agenda digitale, in questo e nei prossimi post vorrei soffermarmi, su quali strumenti “digitali”, social network o altro, debba utilizzare il neo imprenditore per promuove la sua azienda nei confronti del mercato ovvero nei confronti dei potenziali clienti.

La prima cosa da individuare sono la tipologia e la quantità di strumenti digitali da utilizzare per le attività di marketing (Digital Marketing). Termino quindi questo breve post introduttivo con una semplice domanda. Quali sono gli strumenti digitali da utilizzare per creare una strategia di Digital Marketing efficace?

Commenta

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo Blog rispettando i criteri della nostra Netiquette.