Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

‘Start up’ e ‘Crowdfunding’: modelli di micro finanziamento dalla rete

‘Start up’ e ‘Crowdfunding’: modelli di micro finanziamento dalla rete
Francesco Pezzutto

I modelli ‘Crowdsourcing’ prevedono l’utilizzo delle tecnologie e dell’ecosistema di rete per realizzare innovazione di prodotto o servizio in tempi rapidi, e per rendere disponibile al business nuove strategie ed opportunità.
E’ un sistema in continua evoluzione nel quale oggi possiamo identificare alcuni modelli specifici.
Il ‘Cloud Labour’: lavoratori virtuali distribuiti globalmente, disponibili ‘on demand’ al fine di realizzare delle attività semplici o complesse. In questo caso il Crowdsourcing è usato per mettere in contatto la domanda e l’offerta.
La ‘Distributed Knowledge’ riguarda invece lo sviluppo di contenuti di conoscenza o di risorse informative realizzati da un insieme distribuito di persone e rese disponibili tramite forme diversificate. Il Crowdsourcing qui è usato per sviluppare, aggregare e condividere la conoscenza e le informazioni attraverso vari sistemi, come ad esempio piattaforme di ‘query & answer’, sistemi distribuiti di ‘conoscenza condivisa’, giornalismo realizzato spontaneamente dai cittadini.
Altro modello è l’‘Open Innovation’: in un modo di conoscenza vasta e distribuita, dove i confini tra l’azienda ed il suo ambiente non sono più chiaramente definiti, le aziende non possono pensare di affrontare da sole in tema dell’innovazione per mantenere il loro vantaggio competitivo. In questo sistema il Crowdsourcing diventa un modello per mettere assieme risorse o gruppi di persone per generare, sviluppare ed implementare innovazione.
Per ‘Crowd Creativity’ si intende invece un serbatoio di talenti che partecipano ad attività su arte originale o contenuti multimediali. Il Crowdsourcing è allora usato per aggregare queste persone dotate di creatività attraverso comunità online, per sviluppare dei concept innovativi su ambiti come fotografia, pubblicità, film, produzione di video, graphic design, abbigliamento, beni di consumo e nuovi brand.
Infine parliamo del modello di ‘Crowdfunding’. Il ‘Crowdfunding’ o finanziamento collettivo, è un processo collaborativo che nasce da gruppi di persone distribuite che contribuiscono finanziariamente ad avviare ‘start up’ o iniziative ‘no profit’. È una pratica di micro-finanziamento che parte dal basso e che mobilita persone e risorse. Si configura quindi come un metodo per la raccolta di capitali e utile far partire iniziative di business con il contributo di un grande numero di stakeholder seguendo essenzialmente tre modalità: donazioni filantropiche e sponsorizzazioni senza fini di lucro, prestiti ed investimenti su azioni con attesa di profitti o ricavi futuri.
Il Crowdfunding può essere esercitato in forma diretta tra le persone aderenti all’iniziativa ma anche, data la delicatezza dell’argomento ed in particolare sulle leggi finanziarie e sulle forme di tassazione dei capitali, tramite piattaforme intermediarie per i modelli di finanziamento.
Per capire meglio il concetto di Crowdfunding vi allego il link a questo video su youtube.

Buona visione ed alla prossima puntata,

Commenta

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo Blog rispettando i criteri della nostra Netiquette.