Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

SmarTorino!

SmarTorino!
Renato Oscar Valentini

Si sono da pochissimo spenti gli echi dell’edizione torinese dello SMAU (14 e 15 maggio ultimi scorsi) dove la Città di Torino ha vinto il premio Smart City grazie a un particolare progetto chiamato SMILE che è fondamentalmente un tool di pianificazione, realizzato con la collaborazione tecnica di Torino Wireless, che dovrebbe aiutare a impostare un nuovo modello di smart city a Torino, supportando amministratori e decisori nella progettazione dei migliori piani di sviluppo verso una “città intelligente”. Come? Organizzando  al meglio i lavori rispetto alle priorità, con attenzione agli obiettivi finali di efficacia ed efficienza.  A quanto capisco è un impegno, encomiabile – e che apprezzo vieppiù essendo torinesissimo –  a indirizzare in modo sinergico gli sforzi dei tanti attori e progetti che possono comporre il quadro complesso del variegato sistema cui è composta la vita di una città e della sua voglia di ammodernarsi in modo sostenibile. Del resto ciò è ben chiaro nella motivazione del premio, dove cito testualmente che “Smile è un progetto innovativo, esempio virtuoso di sviluppo delle moderne città intelligenti”. Sarà vera gloria? Ai posteri l’ardua sentenza potrebbe dire il poeta. Ma a noi manager – che vorremmo impegnarci nei temi odierni dell’Agenda Digitale e che quindi più che posteri siamo contemporanei di queste vicende – mi verrebbe da dire e di stimolare di fare gli attenti osservatori, verificatori e propositori di quelli che saranno i prossimi passi. E non solo in quel di Torino, ma dall’Alpi a Lampedusa, da Ventimiglia a Trieste, parafrasando sempre un poeta…o no?

Commenta

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo Blog rispettando i criteri della nostra Netiquette.