Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Piccoli cambiamenti alla vostra routine che miglioreranno significativamente il modo in cui lavorate

Piccoli cambiamenti alla vostra routine che miglioreranno significativamente il modo in cui lavorate
Redazione

«Ricorda che il tempo è denaro» scriveva Benjamin Franklin in Advice to Young Tradesman. Lo scienziato e politico statunitense aggiungeva: «la persona che guadagna 10 scellini al giorno e se ne va a spasso, o sta seduto a far niente per metà della giornata, ha letteralmente buttato via 5 scellini.» Il tempo è un privilegio, è la nostra moneta più preziosa, la migliore risorsa per ottenere un lavoro intenso e mirato oltre a una vita serena.

«Non è vero che abbiamo poco tempo: la verità è che ne perdiamo molto.» Questa citazione, tratta dal De brevitate vitae di Seneca, è un approccio in grado di modificare la prospettiva della tua vita e che ti permetterà di ottenere il massimo anche a livello lavorativo. Ciò a cui dedichi tempo è il riflesso dei tuoi valori. Abbiamo tutti delle giornate estremamente impegnate, piene di attività, spesso irrilevanti, che spostano la nostra attenzione dalle cose che invece ne meriterebbero di più. Esistono però pochi e semplici accorgimenti che, applicati alla vostra routine, miglioreranno significativamente la vostra vita e il modo in cui lavorate.

1- Anticipa la sveglia.

Svegliarsi presto può essere inizialmente difficile e scoraggiante, tuttavia può aumentare notevolmente la produttività personale. Anticipando la sveglia anche solo di mezz’ora riuscirai ad avere ben due o più ore extra dalla tua giornata.

Potrai meditare, allenarti, leggere, scrivere o semplicemente iniziare la giornata in modo tranquillo e organizzato. Puoi anche pianificare la tua giornata, se non l’hai già fatto la sera precedente, e predisporre il lavoro nelle migliori condizioni mentali e fisiche.

2- Migliora la tua capacità di concentrazione.

Viviamo nell’era del multitasking e siamo convinti di poter fare tutto e bene, ma non è così. Il successo richiede unicità di scopo. Svolgi un solo compito alla volta, con nessuna tolleranza per le distrazioni.

Prova la Tecnica del Pomodoro: imposta il timer e concentrati su un compito per 25 minuti, quindi fai una pausa di cinque minuti. Poi ricomincia o passa a un’altra attività e ripeti fino a quattro sessioni.

«Chi è troppo indaffarato non può svolgere bene nessuna attività, perché una mente impegnata in mille cose non può concepire nobili pensieri». (Seneca)

3- Diventa proattivo, non reattivo.

Non permettere che gli impegni degli altri regolino la tua giornata lavorativa. “Reattivo” è colui che, senza iniziativa, lascia che gli eventi o gli impegni altrui determinino la propria agenda. “Proattivo” invece è chi ha controllo, chi è al comando. Prevede, pianifica e prende iniziativa. È un modo di affrontare le cose ed essere responsabili delle proprie scelte senza permettere a persone o circostanze esterne di guidare le proprie attività e azioni.

4- Imposta un limite giornaliero per le distrazioni sui social.

In un’epoca di continue interruzioni digitali non c’è da meravigliarsi se si hanno problemi a ignorare le distrazioni. Potresti passare tutto il giorno a rispondere ai messaggi che ti vengono inviati o leggere gli aggiornamenti di amici e conoscenti. Soprattutto con i social, i minuti possono facilmente trasformarsi in ore. Stabilisci alcune regole su quando e quanto spesso controllare i tuoi account: potresti anche considerare di disattivare le notifiche sui tuoi dispositivi durante il lavoro.

5- Pianifica le attività.

Realizza un programma per ottimizzare i tempi, eliminare le distrazioni e portare a termine tutte le attività prefissate. Pianifica le attività la sera prima, per arrivare sul posto di lavoro con una organizzazione della giornata lavorativa ben eseguita.

Realizza una “to do list” di massimo 5 cose in ordine di importanza. Al termine di ogni attività potrai cancellarla dall’elenco e prenderti una pausa prima di passare all’attività successiva della lista.

«Ci è stata data una vita abbastanza lunga e per il compimento di cose grandissime, se venisse spesa tutta bene; ma quando si perde tra il lusso e la trascuratezza, quando non la si spende per nessuna cosa utile, quando infine ci costringe la necessità suprema, ci accorgiamo che è già passata essa che non capivano che stesse passando». (De brevitate vitae, Seneca)

 

Commenta

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo Blog rispettando i criteri della nostra Netiquette.