Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

3 Commenti

Le startup italiane vorrebbero assumere? Si, ma non ci sono le competenze.

Le startup italiane vorrebbero assumere? Si, ma non ci sono le competenze.
Emanuela Negro-Ferrero

Questo è un dato confortante. Il 40% delle startup sta cercando risorse umane. Il 38% di quelle già attive prevedono di assumere da qui a sei mesi. Questi dati  arrivano dall’Osservatorio delle Start Up creato dalla. Holding LVenture Group, quotata in borsa e attiva nel Venture Capital, con la collaborazione di SWG, attiva nelle indagini di mercato. Ma c’è un ma. La domanda non è supportata dall’offerta che viene ritenuta carente..Il rapporto cita una scemata possibilità di occupazione qualificata che frena lo sviluppo imprenditoriale. Ma quali sono i  profili professionali più gettonati? In primis ci sono i profili tecnologici. Quattro startup su cinque necessitano di programmatori senior, poi mancano  i social media manager e infine gli  esperti in amministrazione e finanza. I profili più difficili da individuare sono i programmatori e gli amministratori. Perché non pensare a  creare una banca dati a cui gli incubatori possano accedere? Mi pare una buona idea mischiare giovani talenti a professional esperti. Il mix potrebbe aumentare le possibilità di successo delle nuove imprese che, sovente, non riescono a decollare proprio per mancanza di esperienza  e mentalità manageriale.

 

Commenti

  1. Nicola tosto

    Esiste già una banca dati: CDI Manager potrebbe – credo – già rispondere almeno in parte a queste esigenze

  2. Daniele Pressato

    Scusate ma non sono tanto d’accordo con l’analisi, faccio parte della nutrita schiera dei Manager over 50 che ha perso il posto di lavoro dopo 30 anni di attività nel settore R&D, ritengo che l’offerta di competenze e figure qualificate sr. ci sia, eccome! In questi ultimi mesi ho avuto relazioni con alcune start-up e pmi ma le proposte che ho ricevuto, pur non avanzando pretese stratosferiche o posizioni a tempo indeterminato, sono a dir poco offensive: se vuoi lavorare gratis per un anno così ti mettiamo alla prova. Dov’è finita l’etica del lavoro? Mi vedrò costretto ad emigrare nonostante sia over 50 con famiglia alle spalle.

    • Le società innovative consentono il lavoro “in quota”, In pratica, se non si riesce a farsi garantire uno stipendio è possibile entrare come soci e da lì guadagnare.

Commenta

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo Blog rispettando i criteri della nostra Netiquette.