Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Il Disciplinare Federmanager per la Certificazione delle Competenze Manageriali

Il Disciplinare Federmanager per la Certificazione delle Competenze Manageriali
Ettore Cambise

Dopo avere inquadrato il contesto e il modello delle Competenze scelto da Federmanager, giungiamo ad esaminare quelli che sono i contenuti del Disciplinare che Federmanager ha sviluppato perché un ente terzo possa procedere alla verifica (certificazione) della rispondenza delle competenze del candidato ai requisiti di competenza ritenuti essenziali per le diverse figure professionali.

Anzitutto il Disciplinare definisce i riferimenti normativi e la terminologia adottata al proprio interno, poi passa a definire le figure manageriali: cui si riferisce il processo di Certificazione:

  • Temporary Manager;
  • Export Manager;
  • Manager per l’Internazionalizzazione;
  • Manager di Rete

e le figure di Consulenti di Direzione (già contenute nella Norma UNI 11369):

  • Consulente di Strategia;
  • Consulente per il Cambiamento Organizzativo;
  • Consulente per l’innovazione e lo sviluppo

Il Temporary Manager è un professionista con rilevante  esperienza in ruoli di Direzione Aziendale, cui affidare compiti specifici di Direzione dell’intera azienda,  di parti di essa  o di progetti i cui obiettivi e risultati siano definiti sia in termini quantitativi che temporali.

L’Export Manager è un professionista con rilevante esperienza in ruoli di elevata responsabilità di Marketing e Commerciali in ambito internazionale, che possa quindi aprire i mercati esteri ai prodotti della azienda.

Il Manager per l’Internazionalizzazione è un professionista con rilevante esperienza in ruoli di elevata responsabilità di Marketing e Commerciali in ambito internazionale, che possa quindi definire partnership e joint ventures o acquisizioni di aziende estere, trasformando una azienda nazionale in una realtà operante a livello internazionale.

Il Manager di Rete è un professionista con rilevante  esperienza in ruoli di elevata responsabilità aziendale, che lo abbiano messo in condizione di gestire rapporti inter ed extra aziendali e con le istituzioni,  che possa quindi gestire i rapporti tra le aziende costituenti una Rete e coordinarne l’azione sia nei confronti dei clienti che dei fornitori e delle istituzioni di riferimento.

Per quanto riguarda la connotazione delle figure di Consulenti di Direzione si rimanda ai concetti ampiamente condivisi di: strategie, change management e business development.

Nel prossimo post esamineremo gli altri contenuti del Disciplinare

Commenta

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo Blog rispettando i criteri della nostra Netiquette.