Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

Nessun commento

Allo Smau di Torino abbiamo fatto il punto. Start Up , Smart City, Agenda Digitale, Digital Champion, incubatori .

I manager sono i veri campioni digitali capaci di condurre il paese verso il cambiamento
Emanuela Negro-Ferrero
Smart City, Start Up, Innovazione, Digital Champion. Incubatori e Angels.

Smart City, Start Up, Innovazione, Digital Champion. Incubatori e Angels.

Breve ma intense. Questa è stata la mia esperienza allo Smau di Torino. Nella nuova sede del Padiglione 1 del Lingotto, la tappa torinese del famoso  Salone dedicato all’innovazione ha organizzato un concentrato di tutto quello che oggi è innovazione. Delle  due arene dedicate ai workshop, una era esclusiva per i Digital Champion e l’altra ha visto susseguirsi panel su panel dedicati all’innovazione tecnologica e al consueto premio per le Startup. Non sono mancati gli incubatori, i referenti della Smart City e persino gli investitori. La mia attenzione si è focalizzata sulla arena “Digital Champion”. Il referente italiano è Riccardo Luna, famoso per essere sempre un passo avanti agli altri nel processo di innovazione. Sua è l’idea di nominare per ogni comune uno o più referenti i quali, in forma gratuita e volontaria, prestano la loro opera per aiutare la PA nel processo di digitalizzazione. Proponendo progetti e soluzioni. Molte delle quali sono Start Up. E qui il cerchio si chiude. Perché tutto parte da lì. La società esprime un bisogno che il neo imprenditore cerca di risolvere con la sua idea. A volte una piccola cosa in grado di fare una grande differenza. Inutile dire che investitori e grandi aziende ormai gravitano intorno ai nuovi imprenditori alla ricerca di idee da finanziare. Certo, non siamo nella Silicon Valley. L’attenzione è sempre cauta. Attenta più al valore economico generato che all’idea. Ma qualcosa  si muove. Il valore che penso sia cruciale, soprattutto in un momento di crisi come questo che stiamo attraversando, è quello della determinazione a riuscire. Le occasioni ci sono, bisogna cercarle e farle fruttare. Le buone idee senza una forte professionalità non vanno lontano. E’ cosa nota che gli investitori tengano in grande considerazione il team di lavoro. Posso sembrare ripetitiva. I manager sono quello che serve. Lean in.

Commenta

Gentile utente, ti ricordiamo che puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo Blog rispettando i criteri della nostra Netiquette.